La perfezione dei sapienti sulle orme del Padre

Domenica 16 febbraio 2020 – VI Domenica del Tempo Ordinario – Sir 15, 16-21; Salmo 118; 1Cor 2, 6-10; Mt 5, 17-37 Coloro che sono chiamati a essere perfetti hanno la sapienza, ma non seguono la sapienza del mondo, bensì quella del Padre che è nei cieli. La perfezione non è l’essere esenti da fragilità, limiti, vulnerabilità, ma è l’aprirsi a una pienezza di sensibilità umana e spirituale. Per questo cammino di imitazione di Dio è necessario una sorta di disarmo mentale, senza il quale tutto può diventare pretestuoso, e persino ciò che ci sembra abbastanza buono può diventare un’arma a doppio taglio. Il [...]

Sale della terra e luce del mondo: ma con modestia

Domenica 9 febbraio 2020 – V Domenica del Tempo Ordinario – Is 58, 7-10; Salmo 111; 1Cor 2, 1-5; Mt 5, 13-16 Le beatitudini ci chiamano alla responsabilità: “voi siete il sale della terra… la luce del mondo”. Il Signore ripone in noi una grande fiducia riconoscendo che la nostra debolezza è il luogo più adatto per far risplendere nel mondo la luce del vangelo. È necessario quindi coltivare un atteggiamento di efficacia e di modestia, come ci conferma Paolo parlando di “timore e trepidazione”. La responsabilità di cui Cristo riveste i suoi discepoli esige molta vigilanza su se stessi per non andare in [...]

In cantico di Simeone, che riconosce il Messia

Domenica 2 febbraio 2020 – Presentazione del Signore – Ml 3, 1-4; Salmo 23; Eb 2,14-18; Lc 2, 22-40 Maria e Giuseppe, nel rispetto della Legge, portano il Figlio al tempio e lì il vecchio Simeone riconosce Gesù e la salvezza di cui il Cristo è portatore: e accetta con serenità la fine della sua esistenza. Anche Anna, profetessa avanti negli anni, che aveva passato quasi tutta la vita in preghiera e penitenza, riconosce Gesù e sa parlare di lui a quanti lo attendono. Anna e Simeone, a differenza di molti altri, capiscono che quel bimbo è il Messia perché i loro occhi sono [...]

Chiamati, in luoghi insoliti e difficili

Domenica 26 gennaio 2020 – III Domenica del Tempo Ordinario – Is 8, 23b-9,3; Salmo 26; 1Cor 1, 10-13.17; Mt 4, 12-23 Il Regno di Dio non viene solo annunciato ma anche reso presente. Giovanni aspetta la gente al Giordano, Gesù la cerca in luoghi difficili, “oltre il Giordano” e nella Galilea dei pagani. Là egli si manifesta come “luce” nelle tenebre. È Dio che cerca l’umanità e la invita a seguirlo, per realizzare una vocazione che è sempre convocazione di fratelli, chiamati a diventare, insieme, “discepoli”, senza pregiudizi di provenienza o appartenenza. Il mistero della Chiesa deve ripassare continuamente da questo momento di [...]

Il Servo diventa Luce

Domenica 19 gennaio 2020 – II domenica del Tempo Ordinario – Is 49, 3.5-6; Salmo 39; 1Cor 1, 1-3; Gv 1, 29-34. Di domenica in domenica, la liturgia ci accompagna nella comprensione del mistero di Cristo e di noi stessi chiamati a riconoscerci “santi per chiamata”. Proprio Gesù – riconosciuto e indicato da Giovanni il Battista come “l’Agnello di Dio, colui che toglie il peccato dal mondo” – è animatore di questa chiamata alla santità. La “salvezza” che il Signore fa risplendere sul mondo compie le antiche profezie e traccia un itinerario, possibile per tutti coloro che “invocano il nome del Signore”: il cammino [...]

Gesù di Nazareth, l’amato

Domenica 12 gennaio 2020 – Battesimo del Signore – Is 42, 1-4.6-7; Salmo 28; At 10, 34-38; Mt 3, 13-17. La parola del Padre riconosce e indica in “Gesù di Nazareth”, il Figlio mio, l’amato” che apre per noi “i cieli” di un nuovo modo di sentire lo sguardo di Dio posato sulla nostra vita. Dove i servi di Dio, i profeti fino a Giovanni, invitano alla conversione sottolineando l’imminenza del giudizio, Gesù preferisce il tono più mite e mansueto di chi annuncia una Grazia che non si impone ma si fa piccola e “si lascia fare”, prima di chiedere e di agire. Possiamo [...]

Dio abita lo scorrere dei giorni

Domenica 29 dicembre 2019 – Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe – Sir 3, 3-7.14-17a; Salmo 127; Col 3, 12-21; Mt 2, 13-15.19-23 Dio cresce, cresce nella quotidianità di una famiglia di povera gente, piena di fede e donata al Mistero. Travolti dal quotidiano fatichiamo a trovare tempo per Dio. Nazareth ci insegna che Dio viene ad abitare in casa, che nella quotidianità e nella ripetitività dei gesti possiamo realizzare il Regno, fare un'esperienza mistica, crescere nella Sua conoscenza. Possiamo elaborare una teologia della tavola da imbandire, un trattato mistico dei figli, una spiritualità del mutuo da pagare. La straordinaria novità del cristianesimo è [...]

Natale, il Verbo ha bisogno di silenzio

Mercoledì 25 dicembre 2019 – Natale del Signore – Messa del giorno – Is 52, 7-10; Salmo 97; Eb 1, 1-6; Gv 1, 1-18 Ogni anno il presepe costringe a riflettere. Un’adolescente partorisce un Figlio che ha accettato di generare al di fuori del matrimonio. Un uomo è accanto a lei: ha deciso di tenerla con sé e di farne la sua sposa, anche se incinta di un figlio non suo. Entrambi hanno lottato contro le proprie paure e fatto propria la volontà di Dio, malgrado le difficoltà che avrebbero dovuto affrontare nella comunità di appartenenza. Al momento del parto, in un paese non [...]

Giuseppe, nei tempi e nei modi di Dio

Domenica 22 dicembre 2019 – IV Domenica di Avvento – Is 7, 10-14; Salmo 23; Rm 1, 1-7; Mt 1,18-24 Ambizioso e scettico uomo di potere, il re Àcaz, discendente di Davide, rifiuta di immischiarsi con Dio. Giuseppe invece, anche lui della Casa di Davide, ci offre un modello di “obbedienza della fede” cui ciascuno di noi è chiamato per sentire quanto siamo amati da Dio. Il discreto e assoluto silenzio è l’onore di Giuseppe, così umano e così divino. Matteo lo definisce “uomo giusto”, non ingenuo, ma coraggioso nel saper adeguare, ancora una volta e sempre, la sua vita al disegno di Dio [...]

La pazienza del contadino

Domenica 15 dicembre 2019 – III Domenica di Avvento – Is 35, 1-6a.8a.10; Salmo 145; Gc 5, 7-10; Mt 11, 2-11. Il cristiano ha la pazienza del contadino che attende con fiducia il raccolto. Sappiamo che il Signore verrà ma la fatica dell’attesa e l’esercizio della pazienza e della costanza spesso devono essere rinfrancate. Perciò il profeta Isaia ci invita a una gioia che tocca la vita dell’intera creazione, con l’immagine di una processione verso Gerusalemme, come ai tempi gloriosi della città santa. Il Battista, dal carcere, ci aiuta a non vergognarci delle nostre domande e a non temere i dubbi o le paure [...]

L’amore infinito di Dio e la risposta coraggiosa di Maria

Il Vangelo di domenica riassume, nelle frasi dell’angelo e nella risposta di Maria, il senso della nostra fede. «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio», annuncia l’angelo e la dapprima titubante giovane donna risponde infine: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». Dio ci ama al di là della nostra comprensione e solo la nostra adesione coraggiosa rende possibile il disegno divino.

Camminiamo nella gioia

Domenica 1° dicembre 2019 – I Domenica di Avvento – Is 2, 1-5; Salmo 121; Rm 13, 11-14; Mt 24, 37-44 Il salmo dei pellegrini che salivano al tempio ci chiama a raccolta per rinnovare la gioia di un cammino in cui ciascuno si sente portato ed è chiamato a portare: “Andiamo con gioia incontro al Signore”. La gioia del cammino e il “camminare” nella gioia, possono essere la sintesi e il programma per l’Avvento che comincia. La Parola ci invita a rivolgere lo sguardo verso Cristo, in una perseverante attesa da vivere “onestamente” (cioè in coerenza), nella certezza che il Signore verrà, senza [...]

Da Davide a Gesù Nazareno

Domenica 24 novembre 2019 – Solennità di Cristo Re dell’Universo – 2Sam 5, 1-3; Salmo 121; Col 1, 12-20; Lc 23, 35-43 Davide, giovane pastore, è chiamato a essere re, “tu pascerai il mio popolo”, senza smettere di essere pastore. L’alleanza stipulata tra il popolo e Davide diventa ancora più profonda nel mistero di reciproca appartenenza tra Cristo e la sua Chiesa quale segno e primizia dell’umanità salvata. Il legame è quello che Paolo indica con il simbolo del rapporto indissolubile e reciproco del “capo” con il “corpo”. L’ultimo gesto che Luca racconta proponendoci la passione del Signore, non fa che confermare e suggellare [...]